Laurea Magistrale

Il cor­so di lau­rea di sec­on­do liv­el­lo è con­no­ta­to, rispet­to a quel­lo di liv­el­lo infe­ri­ore, da un più mar­ca­to carat­tere sci­en­tifi­co. Il lau­re­ato di sec­on­do liv­el­lo dovrà quindi:

  1. aver acquisi­to un’ot­ti­ma padro­nan­za degli stru­men­ti matem­ati­ci nec­es­sari all’anal­isi e alla prog­et­tazione di sis­te­mi di automazione complessi;
  2. aver mat­u­ra­to una conoscen­za appro­fon­di­ta delle tec­nolo­gie, delle tec­niche e dei pro­ces­si tipi­ci di alcu­ni dei prin­ci­pali set­tori indus­tri­ali nel­l’am­bito dei quali l’au­tomazione svolge un ruo­lo rilevante;
  3. aver svilup­pa­to una buona capac­ità di esplo­rare e val­utare l’of­fer­ta e le ten­den­ze di mer­ca­to nel cam­po del­la stru­men­tazione e del­la com­po­nen­tis­ti­ca di sis­tema, in vista di appli­cazioni innovative;
  4. aver con­se­gui­to una buona famil­iar­ità con le tec­niche più avan­zate di iden­ti­fi­cazione, anal­isi, sim­u­lazione, ottimiz­zazione e con­trol­lo di sis­te­mi dinam­i­ci di ogni tipo;
  5. aver colti­va­to l’at­ti­tu­dine al lavoro di grup­po e la capac­ità di far pro­pri i prin­cipi e i meto­di del­l’or­ga­niz­zazione aziendale.

A par­tire dal­l’an­no acca­d­e­mi­co 2010/2011 è sta­to atti­va­to un per­cor­so com­ple­ta­mente in lin­gua inglese, e dal­l’An­no Acca­d­e­mi­co 2014/15 la Lau­rea Magis­trale assume il nome di Automa­tion and Con­trol Engi­neer­ing, con ordi­na­men­to in lin­gua inglese.

Il piano degli stu­di del­la Lau­rea Magis­trale in Automa­tion and Con­trol Engi­neer­ing prevede un uni­co per­cor­so for­ma­ti­vo, in lin­gua inglese, con alcu­ni inseg­na­men­ti opzion­ali tenu­ti in lin­gua ital­iana. I 120 cred­i­ti da con­seguire sono così ripartiti:

  • inseg­na­men­ti obbli­ga­tori in lin­gua inglese per un totale di 60 crediti;
  • inseg­na­men­ti com­ple­men­tari, a prevalen­za in lin­gua inglese, per un totale di almeno 40 crediti;
  • tesi di lau­rea, alla quale sono ris­er­vati 20 crediti.

Gli inseg­na­men­ti obbli­ga­tori sono cos­ti­tu­iti da 5 inseg­na­men­ti da 10 CFU al pri­mo anno e da due inseg­na­men­ti da 5 CFU al sec­on­do anno.
Gli inseg­na­men­ti com­ple­men­tari pos­sono essere opzion­ali, a lib­era scelta o “di allinea­men­to”. Gli inseg­na­men­to di allinea­men­to, inte­si a col­mare even­tu­ali lacune for­ma­tive evi­den­zi­ate al momen­to dell’ammissione al Cor­so di Lau­rea Magis­trale, non pos­sono essere autono­ma­mente scelti dagli stu­den­ti all’atto del­la com­po­sizione del Piano degli Stu­di, ma sono solo attribuiti dal­la Com­mis­sione di ammis­sione alla Lau­rea Magistrale.

Per la lau­rea di sec­on­do liv­el­lo occorre con­seguire, in aggiun­ta a una lau­rea di pri­mo liv­el­lo, l’at­tes­tazione di ulte­ri­ori conoscen­ze per un ammontare com­p­lessi­vo di almeno 120 cred­i­ti, così ripartiti:

  • inseg­na­men­ti obbli­ga­tori ris­er­vati a inseg­na­men­ti rel­a­tivi alla dinam­i­ca dei sis­te­mi mec­ca­ni­ci e delle mac­chine elet­triche, alle tec­niche avan­zate di con­trol­lo e di iden­ti­fi­cazione dei sis­te­mi dinam­i­ci, alle tec­nolo­gie mec­ca­niche, all’in­for­mat­i­ca per l’au­tomazione. 5 cred­i­ti sono ris­er­vati a un Lab­o­ra­to­rio di automazione, ori­en­ta­to in modo preva­lente a un’at­tiv­ità sper­i­men­tale nel­la quale si inte­gri­no conoscen­ze acquisite in vari inseg­na­men­ti a carat­tere disciplinare.
  • inseg­na­men­ti com­ple­men­tari che pos­sono essere scelti dagli stu­den­ti nel­l’am­bito del­l’of­fer­ta for­ma­ti­va, che prevede, tra l’al­tro, inseg­na­men­ti nel­l’am­bito del­l’au­tomazione dei mezzi di trasporto e dei sis­te­mi ener­geti­ci, del­la robot­i­ca indus­tri­ale, del­l’elet­tron­i­ca di poten­za, del con­trol­lo delle vibrazioni e del rumore nei sis­te­mi mec­ca­ni­ci, del­la ges­tione del­la pro­duzione, del­la sicurez­za nei sis­te­mi di automazione. Agli stu­den­ti è offer­ta inoltre la pos­si­bil­ità di appro­fondire aspet­ti di carat­tere più metodologi­co, in par­ti­co­lare con rifer­i­men­to allo stu­dio dei sis­te­mi dinam­i­ci e al con­trol­lo dei sis­te­mi non lin­eari, del­l’anal­isi fun­zionale, del­la ricer­ca operativa.
  • tesi di lau­rea, alla quale sono ris­er­vati 20 crediti.