Obiettivi formativi

Il cor­so di Lau­rea ha l’o­bi­et­ti­vo di assi­cu­rare un’adegua­ta padro­nan­za di meto­di e con­tenu­ti sci­en­tifi­ci gen­er­ali, accan­to alla conoscen­za dei prin­ci­pali stru­men­ti nec­es­sari all’e­ser­cizio del­la pro­fes­sione. Per questo è richi­es­ta un’ampia e sol­i­da preparazione nelle dis­ci­pline di base, quali la matem­at­i­ca e la fisi­ca, uni­ta­mente a una com­pe­ten­za speci­fi­ca nelle dis­ci­pline clas­siche del­l’ingeg­ne­r­ia, quali la mec­ca­ni­ca, la ter­mod­i­nam­i­ca, l’elet­trotec­ni­ca, le mac­chine elet­triche, e nelle dis­ci­pline carat­ter­is­tiche del­l’In­for­ma­tion Tech­nol­o­gy, cioè l’in­for­mat­i­ca, l’elet­tron­i­ca, le tele­co­mu­ni­cazioni, l’au­tomazione e il controllo.

Il lau­re­ato sarà in gra­do, da una parte, di real­iz­zare o gestire sis­te­mi risul­tan­ti dal­la inte­grazione di com­po­nen­ti e di tec­nolo­gie anche molto diverse tra loro, dal­l’al­tra, sarà sta­to indot­to ad acquisire una nat­u­rale flessibil­ità. Ciò gli con­sen­tirà di muover­si facil­mente e rap­i­da­mente dal­l’uno all’al­tro dei set­tori applica­tivi nei quali l’au­tomazione gio­ca un ruo­lo rilevante.

Il cor­so di Lau­rea Magis­trale è con­no­ta­to da un mar­ca­to carat­tere sci­en­tifi­co e tec­no­logi­co. L’obiettivo è quel­lo di for­mare esper­ti in gra­do di com­pren­dere l’evoluzione tec­no­log­i­ca e di con­tribuirvi, imp­ie­gan­do i risul­tati del­la ricer­ca per la prog­et­tazione di sis­te­mi di automazione inno­v­a­tivi in con­testi intrin­se­ca­mente mul­ti­dis­ci­pli­nari e in set­tori indus­tri­ali alta­mente competitivi.

Il lau­re­ato di sec­on­do liv­el­lo dovrà quindi:

  • aver acquisi­to una buona padro­nan­za degli stru­men­ti matem­ati­ci nec­es­sari all’analisi e alla prog­et­tazione di sis­te­mi di automazione complessi;
  • aver mat­u­ra­to una conoscen­za appro­fon­di­ta delle tec­nolo­gie e dei pro­ces­si tipi­ci di alcu­ni dei prin­ci­pali set­tori indus­tri­ali nell’ambito dei quali l’automazione svolge un ruo­lo sem­pre più rilevante;
  • aver svilup­pa­to la capac­ità di esplo­rare e val­utare l’offerta e le ten­den­ze di mer­ca­to nel cam­po del­la stru­men­tazione e del­la com­po­nen­tis­ti­ca di sis­tema, in vista di appli­cazioni innovative;
  • aver con­se­gui­to famil­iar­ità con le tec­niche più avan­zate di iden­ti­fi­cazione, anal­isi, sim­u­lazione, ottimiz­zazione e con­trol­lo di sis­te­mi dinam­i­ci di ogni tipo, nonché la capac­ità di fonder­le in modo effi­cace e cre­ati­vo, adat­tan­dole ai con­no­tati speci­fi­ci dei prob­le­mi da risolvere;
  • aver colti­va­to l’attitudine al lavoro di grup­po e la capac­ità di far pro­pri i prin­cipi e i meto­di dell’organizzazione aziendale.